napoli sotterranea scaled

Napoli sotterranea

Condividi l'articolo

Nel centro storico di Napoli in piazza san Gaetano ,proprio sopra la celebre via di San Gregorio Armeno si può accedere ad un dei più conosciuti accessi a quel mondo segreto e misterioso della Napoli sotterranea.
Essa è una vera e propria città che cammina sotto i nostri piedi fatta di catacombe di epoca romana ,passaggi segreti, cisterne ,acquedotti ,pozzi, rifugi e persino antichi teatri, ogni visitatore che che si inoltra in questo ramificato mondo sotterraneo ritrova in un luogo senza tempo , dove molti secoli addietro , calpestarono molti popoli antichi.
Ancor oggi è difficile dire chi furono i primi popoli che incominciarono a scavare queste antiche gallerie a Naples, molto probabilmente all’inizio furono scavate per recuperare il prezioso tufo giallo ,che era ritenuta all’epoca un ottima pietra per costruzioni. In seguito nei secoli avvenire furono usate per le catacombe, e anche cisterne pluviali, o anche dei granai.
Molte sono le opere che si possono ammirare ,proprio sotto la basilica di San Lorenzo Maggiore si possono ammirare i resti di una basilica paleocristiana , costruita sui resti di un tempio risalente al i secolo, a sua volta eretto su una struttura del IV secolo A.C. , conosciuta come Macellum.

Inoltre l’antico acquedotto romano , fatto costruire dall’imperatore Augusto ,che portava le acque della sorgente del Serino, attraverso un acquedotto lungo 170 kilometri che giungeva a Napoli nella zone dell’attuale Capodimonte per scendere poi verso la citta (resti dell’antico acquedotto , ai Ponti rossi )e poi che mediante una fitta rete di cunicoli e cisterne portava l’acqua nell’antica Neapolis ,distribuendola in quasi ogni palazzo (Napoli centro storico).
Durante l’ultima guerra nella citta di Napoli , le gallerie sotterranee furono degli eccellenti ricoveri durante i bombardamenti ,in alcune di esse si possono ancora osservare i graffiti lasciati dal popoli li rifugiatesi.
Altra entrata per la Napoli misteriosa sotterranea è quello che si trova nel cuore dei Quartieri Spagnoli ,in Vico Sant’Anna di Palazzo al civico 52 ,da esso attraverso una scala si scende nel sottosuolo a circa 40 metri ,un percorso che si dirama sotto i Quartieri Spagnoli, e la zona di Chiaia.

© RIPRODUZIONE VIETATA

È vietato che l’ articolo, se non in sua parte (non superiore al decimo), sia copiato in altro sito. Per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in questo sito, anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale, è sempre obbligatoria l’indicazione della fonte e/o l’inserimento di un link diretto alla pagina di riferimento.

Forse potrebbero interessarti anche questi altri articoli

I contenuti di questa pagina sono riservati a Napoli Misteriosa