Un portale sulla città di Napoli 

a cura di Marco Ilardi

La festa del giorno di Santa Lucia a Napoli

festa di santa lucia la statua d'argento
Condividi l'articolo

Il 13 dicembre si festeggia in tutto il mondo Santa Lucia, una dei 52 santi protettori della città di Napoli, precisamente dal 1905, particolarmente amata dai luciani, gli abitanti del borgo di Santa Lucia.

Il borgo di Santa Lucia deve il suo nome all’omonima basilica che fu fatta costruire nel 330 d.C. da una nipote dell’imperatore Costantino, convertita al cattolicesimo, che impressionata dalla storia della siracusana Lucia ne esportò il culto anche nella città di Napoli.

Santa Lucia è infatti la santa protettrice di Siracusa, la sua città, protettrice degli occhi, della vista oltre che degli oculisti, degli elettricisti e dei ciechi.

Ogni anno in questo quartiere, tra i più antichi di Napoli dove nacque l’antica Partenope, nato dopo aver spianato la via verso il mare dal palazzo reale, si svolgono le celebrazioni in onore della santa protettrice dei pescatori luciani.

Essendo la santa della luce, i pescatori napoletani la invocano affinché durante la notte rischiari loro il cammino durante le battute di pesca nel Golfo di Napoli.

Nella chiesetta di Santa Lucia al Monte al corso Vittorio Emanuele, è presente una statuina d’argento della Santa, ricavata sciogliendo tutti gli ex voto dei fedeli nei secoli, che viene portata ogni anno in processione la sera prima in barca fino a Castel dell’Ovo al borgo marinaro e poi fino alla chiesa.

All’inizio di Via Santa Lucia è presente un altra chiesa molto cara ai mariani quella di Santa Lucia a mare.

Si dice che anche Totò nel 1957 ricevette la grazia da Santa Lucia guarendo da una brutta malattia agli occhi e rimase per sempre devotissimo alla Santa.

Come si svolge la festa di Santa Lucia

La festa della parrocchia di Santa Lucia a mare comincia con un triduo presieduto dal parroco don Michele Pezzella, che parte il 9 dicembre e termina l’11 dicembre.

La mattina del 11 dicembre lungo via Santa Lucia viene sistemata una batteria di fuochi che precede la processione nel pomeriggio della statua d’argento seguita dei fedeli, che girano per il quartiere con dei bengala accesi che simboleggiano la luce. La serata si conclude la sera con una Santa Messa.

Il giorno 12 giorno della Vigilia di Santa Lucia, l’evento principale è una messa nel pomeriggio con la cerimonia di consegna dei doni per tutti i bambini. La notte tra il 12 e il 13 dicembre è la notte più lunga dell’anno.

Il giorno della solennità del 13 dicembre, nella chiesa di Santa Lucia a mare si susseguono messe dal mattino fino alle 18 e 30 presiedute dal Cardinal Battaglia, e la festa si conclude in serata con un altro bellissimo spettacolo di fuochi artificiali.

Un piatto napoletano per festeggiare il giorno di Santa Lucia

Il piatto tipico del giorno di Santa Lucia sono i purpetielli affogati nel sugo, un piatto che a Napoli è chiamato Polpo alla Luciana, dal nome dei luciani, gli abitanti del borgo di Santa Lucia.

Questo piatto con la salsa di pomodorini, i capperi e le olive rende il polpo tenerissimo e spesso si accompagna ad un bel piatto di spaghetti in cui viene immerso il polpo.

La testa del polpo a volte viene riempita con olive nere prezzemolo aglio e capperi.

Spesso il polpo quando non si fa con la pasta viene adagiato su fette di pane tostato che assorbono tutto il sapore del sugo, così terminato il piatto è possibile continuare a sognare col pane inzuppato di sugo, una vera bontà.

Concludiamo con una bella preghiera a Santa Lucia che abbiamo trovato in giro per la rete.

Preghiera a Santa Lucia protettrice degli occhi e della vista

Santa Lucia,
che hai preferito lasciare che i tuoi occhi venissero strappati
per non rinnegare la fede e macchiare la tua anima;

e Dio, con un miracolo straordinario,
ti ha restituito altri due occhi sani e perfetti
per ricompensare la tua virtù e la tua fede,
e ti ha costituito protettrice contro le malattie degli occhi,

ricorro a te perché tu protegga la mia vista
e curi la malattia dei miei occhi.

O Santa Lucia, conserva la luce dei miei occhi
perché io possa vedere la bellezza del creato.

Conserva anche gli occhi della mia anima, la fede,
mediante la quale posso riconoscere il mio Dio,
comprendere i suoi insegnamenti,
riconoscere il suo amore nei miei confronti
e non errare mai nel cammino che mi condurrà
dove sei tu, Santa Lucia,
in compagnia degli angeli e dei santi.

Santa Lucia, proteggi i miei occhi
e conserva la mia fede.
Amen.

© RIPRODUZIONE VIETATA

È vietato che l’ articolo, se non in sua parte (non superiore al decimo), sia copiato in altro sito. Per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in questo sito, anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale, è sempre obbligatoria l’indicazione della fonte e/o l’inserimento di un link diretto alla pagina di riferimento.

Altri articoli che potrebbero interessarti